Monitor per pc, cosa guardare al momento dell’acquisto

Non sempre ci si orienta al meglio nella scelta di un nuovo monitor per Pc. La scelta è sempre più ampia, sulla spinta di nuovi modelli abbaglianti e attraenti. Ma cosa guardare in un monitor da acquistare? Non si può prescindere dalla valutazione di parametri chiave, uno di questi è la luminosità, un fattore importante ma non troppo, come vedremo. Il livello di luce è basilare e va tenuto nella dovuta considerazione soprattutto se si prevede di usare il display in una stanza particolarmente assolata, ma sono altre le specifiche su cui è meglio concentrarsi, anche perché non sempre valutare la luminosità oggettiva del monitor è agevole all’interno di negozi dove l’illuminazione è alterata dalle luci artificiali dei centri commerciali. Cosa considerare, allora?

Se non si è esperti della materia si rischia di procedere a tentoni. Cercheremo di individuare i criteri base per una buona scelta, pur rinviando per un’infarinatura più sostanziale a riguardo sul portale tematico www.monitorperpc.it. Si consiglia sempre di verificare, al momento dell’acquisto, la compatibilità del monitor al proprio Pc controllando gli ingressi delle porte e dei cavi. Generalmente, gli ultimi pc e schede video sono provvisti dell’uscita Hdmi, al giorno d’oggi preferibile rispetto alle connettività più datate quali Vga e Dvi. E’ sempre bene verificarlo prima, per non restare delusi ad acquisto effettuato. I migliori monitor comprendono nel kit anche degli adattatori, qualora non fossero presenti si possono sempre comprare a parte.

Chi utilizza Android o Windows 10 (ormai un must obbligatorio all’alba del 2020) come sistemi operativi può valutare l’acquisto di un monitor touch-enabled, di cui già molti notebook e ultrabook sono dotati, a differenza dei display esterni dove si trova raramente questa funzionalità. Chi non dispone di impianto audio può sempre puntare su monitor per pc con altoparlanti inclusi, per quanto si troverà a fare i conti con un assortimento risicato. C’è da dire, a riguardo, che ancora il mercato non propone esemplari di monitor muniti di altoparlanti di qualità eccelsa, ci sarà da aspettare ancora un pochino, nel frattempo si può ovviare alla carenza acquistando un televisore a buon mercato per risolvere il problema senza spendere una fortuna e ritrovandosi con un audio più che dignitoso.

About the Author